Terrina di pollo in crosta con fagiolini e peperoni accompagnata con composta di cipolle rosse di Tropea

Anche questo mese partecipo alla sfida di MTChallenge, in cosa consiste questa sfida? Dobbiamo cucinare un piatto un po’ vintage, LA TERRINA! Io non sapevo tutte le regole per creare la terrina perfetta e grazie a Giuliana del blog La gallina vintage ho imparato le regole base. Mi sono cimentata nella creazione di una terrina di pollo in crosta con fagiolini e peperoni.

Com’è nata questa terrina? Come al solito dalla modifica di una ricetta trovata su un libro, in questo caso ho modificato una ricetta della tradizione ligure.

In principio avevo pensato di seguire la ricetta passo passo ma, come al solito, mentre scrivevo la lista della spesa gli ingredienti della mia terrina si modificavano e la mia terrina prendeva forma da sola.

Ho iniziato a cambiare la carne di fagiano con quella di pollo, poi è toccato alla carne tritata di maiale che si è trasformata in vitello. Potevo non aggiungere qualcosa di colorato? Certo che no, quindi ho aggiunto fagiolini e peperoni. L’ultima modifica è stata causata dalla necessita :), per fare la terrina a regola d’arte serve l’apposito stampo in terracotta con coperchio. Non ho lo stampo adatto! Tutte le mie terrine di terracotta sono senza coperchio! Cavolo e adesso come faccio? Le uniche terrine che non necessitano di questo stampo sono quella in crosta e quindi magicamente è comparsa anche la crosta attorno alla mia terrina! Eh voilà, la mia Terrina di pollo in crosta con fagiolini e peperoni ha preso forma!

Per essere una terrina perfetta deve avere la consistenza giusta, la grana deve essere non troppo fine altrimenti rischia di diventare un patè e se troppo marmorizzata diventa un mambrè.

Terrina di pollo in crosta con fagiolini e peperoni

Deve essere rivestita, si può utilizzare speck, prosciutto, lardo, pancetta, foglie di verdura o tutto ciò che ti viene in mente.

Se di carne, come nel mio caso, generalmente si utilizza della carne magra legata da un grasso. Io ho usato pollo con vitello e lardo.

Cosa molto importante il recipiente dove cucere la nostra TERRINA, deve essere una terrina in terracotta con apposito coperchio e va servita dentro questo recipiente.

Leggi anche  Non tutti i macaron vengono rotondi - Come recuperare un pasticcio

Per approfondire leggi qui

Adesso entriamo nel vivo della ricetta, seguimi in cucina

 

Ingredienti per la Terrina di pollo in crosta con fagiolini e peperoni

Per la pasta brisèe

250 gr di Farina

150 g di Burro ammorbidito

1 cucchiaino di Sale

Zucchero

1 Uovo

Per il ripieno

200 gr di cosce di pollo

200 gr di tritato di vitello magrissimo

150 gr lardo

2 bicchierini di marsala

150 gr pancetta

10 fagiolini

1 peperone rosso

100 gr di Grana Padano gratuggiato

2 uova intere e 1 albume

1 carota

1 cipolla

olio evo

sale

pepe

noce moscata

timo


Per prima cosa inizia a preparare la pasta brisèe

Versa la farina a fontana sul piano di lavoro. Metti al centro il burro, il sale, lo zucchero e l’uovo,  mescolali e lavorali con la punta delle dita.

Incorpora lentamente la farina, lavora delicatamente l’impasto finché assume una consistenza grumosa.

Aggiungi il latte e incorporalo delicatamente con la punta delle dita finché l’impasto comincia  a stare insieme.

Lavora l’impasto  finché non diventa  liscio.

Forma una palla, avvolgila nella pellicola e mettila in frigo.

Disossa le cosce di pollo, togli la pelle e mettile a marinare nel marsala per 2 ore.

Metti le ossa del pollo in una pentola con  1 lito di acqua, i fagiolini, che toglierai dopo 20 minuti, 3 rametti di timo e fai cuocere per almeno 1 ora. Questo brodo ti servirà per bagnare il pollo, la carne di vitello e fare la gelatina.

Lava il peperone, taglialo in quattro falde e disponilo in una teglia da forno con la pelle rivolta verso l’alto. Aggiungi il sale e cuoci in forno caldo a 200 gradi fino a che la pelle diventa bruna.

Lascia intiepidire ed elimina la pelle.

Togli il pollo dalla marinatura e mettilo ad arrostire in una padella con 2 cucchiai di olio, la cipolla e la carota finemente tritate.

Fai rosolare un paio di minuti, aggiungi timo e regola di sale.

Fai cuocere coperto e a fuoco basso per una ventina di minuti aggiungendo il brodo caldo 1 mestolo alla volta.

Leggi anche  Crostatine di sfoglia alla frutta dolcificate con miele

Quando il pollo risulta cotto toglilo dalla padella e metti un terzo del lardo tritato e la carne di vitello.

Fai rosolare la carne di vitello, regola di sale, aggiungi un pizzico di timo e bagna con il brodo.

Cuoci per una quindicina di minuti e togli dal fuoco.

Fai raffreddare tutti gli ingredienti e tritali nel tritacarne con il disco medio. (se non hai il tritacarne trita a coltello, non usare il frullatore ad immersione perchè otterresti un composto troppo fine)

Aggiungi al composto di carne le uova, il formaggio, un cucchiaino di noce moscata, un pizzico di pepe e regola di sale.

Tira fuori dal frigo la pasta brisèe e tirala fino ad ottenere uno spessore di 3-4 millimetri

Terrina di pollo in crosta con fagiolini e peperoni
Terrina di pollo in crosta con fagiolini e peperoni passaggi

Ungi lo stampo da plumcake con olio evo e facci passare il pane grattugiato in modo che la pasta non attacchi.

Rivesti lo stampo con la pasta brisèe, metti le fette di pancetta una vicina all’altra sulla pasta brisèe in modo da ricoprirla tutta (vedi foto) e inserisci metà del composto tritato.

Adagia sul composto una fila di fagiolini, alternala con una di peperoni e poi un’altra di fagiolini.

Ricopri con il restante composto e chiudi con la pasta.

Decora a piacere, spennella con l’albume e forma il camino 

Inforna a 180 gradi per 45-50 minuti.

Mentre la terrina cuoce prepara la gelatina secondo le indicazioni riportate sulla confezione. Io invece di usare l’acqua ho utilizzato il brodo preparato con le ossa del pollo.

Sforna la terrina di pollo in crosta con fagiolini e peperoni.

Fai leggermente raffreddare ed elimina eventuale liquido formato all’interno capovolgendo lo stampo.

Aggiungi, attraverso il foro del camino, aiutandoti con un imbuto, la gelatina preparata. Poca per volta finchè ne riceve (se ne riceve)

Lascia riposare mezz’ora fuori dal frigo in modo che si distribuisca bene e poi metti in frigo fino al giorno dopo.

La terrina di pollo in crosta con fagiolini e peperoni è pronta!

Leggi anche  Spaetzle agli spinaci con panna e speck - come alleggerire una ricetta classica lasciandone intatto il gusto.

Adesso che abbiamo preparato la terrina dobbiamo anche decidere con cosa accompagnarla. Ho preparato una composta di cipolle rosse di Tropea e un’insalatina condita con yogurt al mandarancio.

Composta di cipolle rosse di Topea

1/2 kg di cipolle rosse di Tropea

300 g di zucchero di canna

1 cucchiaio di miele,

50 ml di aceto di miele

olio extravergine di oliva.

 pulite e affettate le cipolle

Metti le cipolle rosse di Tropea in una casseruola e falle appassire con un filo di olio a fuoco basso

Versa l’aceto, il miele, lo zucchero e fai cuocere per 1 ora, mescolando spesso

La composta è pronta quando ha l’aria della marmellata e potete usarla subito, fredda.

Se vuoi conservarla mettila ancora calda nei vasetti sterilizzati, chiudili e girali a testa in giù per sterilizzarli.

Insalatina con creme fresh al mandarancio

1 vaschetta di insalatina mista

10 noci

1 mela

1 yourt greco bianco

1 mandarancio

sale

pepe

olio evo

 Per prima cosa mescolalo yogurt greco con il succo del mandarancio e lasci riposare almeno un’ora

Taglia la mela a pezzetti di 2 cm per 2 cm

Apri le noci e falle tostare in padella per aumentarne la croccantezza ed eliminare l’eventuale gusto di grasso

Lava bene l’insalatina novella e mettila in un recipinte, Aggiungi le mele e le noci tostate, alcune intere altre sbriciolate

Condisci con sale olio e la crema di yogurt.

Servi la terrina di pollo in crosta con fagiolini e peperoni su un letto di questa insalatina e accompagna con composta di cipolle rosse di Tropea

Ti è piaciuta questa ricetta?

Seguimi sulla mia PAGINA cropped-cropped-testata-blog2.jpg  e lasciami un commento e dammi dei suggerimenti. Segui sui social #imenudikaty

Per ricevere contenuti extra iscriviti alla mia newsletter cliccando qui, non ti invierò spam, la odio quanto te, se vuoi ricevere gli aggiornamenti del mio blog iscriviti qui:

inserisci la tua mail:

Delivered by FeedBurner

 

Mi trovi anche su

 instagram profilo g+pagina g+twitterpinterest

2 commenti

  1. sei partita da carne cotta, quindi hai ottenuto un impasto più morbido, come si vede dalla foto. L’aggiunta di fagiolini e peperoni ha colorato il tutto. Brava!

    1. Author

      Grazie Giuliana ? Se non fosse stato per te non avrei mai provato a fare la terrina. Mi sembrava un piatto troppo difficile, invece con i tuoi preziosi consigli è andato tutto bene o quasi ?

Ciao fammi sapere cosa pensi del mio post e lasciami un commento o eventuali domande